28 settembre 2019 - 23 febbraio 2020
OLTRE - Mostra di arazzi e pannelli multimaterici

La mostra “Oltre” sarà inaugurata presso il Museo dell’Arte della Lana sabato 28 settembre alle ore 16:00. Riguarda una collezione di arazzi e pannelli realizzati da Tiziana Gastaldi con la tecnica della tessitura a mano, utilizzando vari materiali.  Tiziana Gastaldi ama la materia, sia essa filo di lana, scheggia di vetro, granello di sabbia, grumo di terra o fibra di carta. Dalla loro manipolazione crea forme stemperate e leggiadre di tessuti dai colori accesi e intensi che evocano magici paesaggi lontani, ispirati all’immaginario favolistico orientale.

“Oltre” fa parte del ciclo di eventi "Ieri ed oggi personaggio nella tessitura", prima di giungere al Museo dell’Arte della Lana è stata allestita presso il Filatoio Rosso di Caraglio, a Proarte Cervo (IM) e al Caffè Letterario di Cuneo.  L’allestimento nella sala multimediale del Museo dell'Arte della Lana è stato realizzato grazie alla collaborazione del Laboratorio Tramandiamo. Sarà possibile visitare la mostra fino al 23 febbraio 2020, in orario di apertura del Museo.

 

Tiziana Gastaldi vive a Savigliano (CN), dopo il diploma di Maturità di “ARTE APPLICATA” - sezione LEGNO, presso l’Istituto d’Arte Amleto Bertoni di Saluzzo, nel 1983 si avvicina alla tessitura in modo del tutto casuale ma, sin dal primo approccio, apprezza e intravede in questa tecnica le molteplici valenze sia creative, sia di tipo terapeutico-riabilitativo. Infatti, già prima di finire la scuola, Tiziana amava utilizzare la sua creatività mettendola a disposizione delle realtà fragili e svantaggiate. Nel 1983 inizia a lavorare in una struttura per ragazzi portatori di handicap e utilizza tutto il tempo libero per sperimentare le varie tecniche della tessitura in modo pressoché autodidatta, arrivando a sperimentare l’arazzo.

In seguito a Torino collabora con Martha Nieuwenhuijs, una delle migliori tessitrici riconosciuta a livello europeo. Con questa guida prestigiosa inizia un percorso di studio, elaborazione e ricerca che durerà circa 6 anni e la porterà a innamorarsi della tecnica dell’arazzo, che più di tutte le permette di esprimere il suo mondo di emozioni.

Nel 1988 con Martha e altre colleghe fonda “Il filo e il gesto” un gruppo che promuove la conoscenza della tessitura attraverso mostre, convegni e scambi di esperienze. Intanto prosegue la sua attività di insegnamento presso strutture di ragazzi portatori di handicap. Tra gli anni ‘80 e ‘90 viene spesso invitata in qualità di relatrice, presso seminari sulla tessitura nella riabilitazione.

Ciò che caratterizza da sempre i lavori di Tiziana è la passione sviscerata per i materiali, che ricerca e contamina con un’instancabile sperimentazione.

Dal 1988 al 1996 partecipa a esposizioni di carattere internazionale quali la Biennale “MINI ARTEXTIL” a Como, ”FIBRA, CARTA E METALLI” a Genova, COLLETTIVA a Torino.

Negli anni a venire mantiene e potenzia l’attività di insegnamento in diversi contesti e parallelamente dal 2000 riprende l’attività artistica partecipando a varie esposizioni.

La sua sperimentazione continua ancora oggi e tende ad andare “oltre” la semplice contaminazione dei vari materiali e delle varie tecniche utilizzando: fili, argilla, pittura, fotografia.

 

Mostre Personali:

2016 nella Mostra personale “...là dove le donne…” Confraternita dell’Assunta Savigliano   - un omaggio al mondo femminile, dove la donna trasmette gioia, energia… desiderio di vita.

2017 Personale “OLTRE” -  Filatoio Rosso di Caraglio -   raccolta di opere dove la tessitura supera la sua dimensione per intrecciarsi alla fotografia, alla pittura e altri materiali.

2018 Personale “OLTRE” -  Proarte Cervo ( IM)

2018 Personale “OLTRE” - Caffè letterario “Bar Fantino”, Cuneo